#Beethoven2020

La GOG celebra il 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven

Beethoven 2020_GOG Giovine Orchestra Genovese

Il 16 dicembre 2020 Ludwig van Beethoven compirà 250 anni: in ogni parte del mondo il Maestro, nato a Bonn nel 1770, sarà protagonista indiscusso di una moltitudine di eventi, manifestazioni e spettacoli che intendono festeggiare uno dei geni più straordinari della storia della musica.

Anche la GOG celebrerà, per tutta la durata dell'anno, il grande compositore con un importante progetto a lui dedicato: obiettivo sarà quello di far emozionare tante persone durante il 2020, attraverso l’ascolto dal vivo di sue opere particolari e raffinate.

La GOG è attualmente al lavoro per definire una stagione di concerti 2020/2021 incentrata sull'opera di Beethoven.

Accanto agli appuntamenti inseriti nei cartelloni delle stagioni al Teatro Carlo Felice, la GOG ha scelto di approfondire il vasto repertorio di Beethoven offrendo alla città di Genova tre cicli di concerti gratuiti a Palazzo Ducale e a Palazzo Spinola (qui è necessario acquistare il biglietto di ingresso alla Galleria).
Verranno eseguiti pezzi meno eseguiti, ma di grande interesse e valore musicale nell’insieme dell’opera di Beethoven,che potranno ispirare il pubblico in concerti indimenticabili, e che saranno portato in ascolto anche nei licei cittadini.

Nel corso del 2020 prenderà il via un imponente progetto musicale proposto nella Sala del Maggior Consiglio a Palazzo Ducale: le Sinfonie di Ludwig van Beethoven, l’opera più conosciuta e ammirata del grande genio di Bonn, in occasione delle celebrazioni del 250° anniversario della nascita del compositore tedesco.
Il ciclo si svolge ad ingresso gratuito ed è accompagnato da conferenze tendenti a illustrare il contesto storico nel quale sono venute alla luce le magnifiche composizioni e ad introdurre osservazioni sugli aspetti formali più significativi. Le esecuzioni delle Sinfonie avverranno nelle versioni trascritte per trio d'archi, pianoforte e per violino e pianoforte.
Nel progetto GOG a Palazzo Ducale i trascrittori saranno tre: il primo da citare è Beethoven che ha magistralmente trascritto la sua Seconda Sinfonia per Trio, pianoforte, violino e violoncello, poi Franz Liszt, l’immenso pianista virtuoso che ha rivoluzionato la tecnica compositiva al pianoforte dopo aver ascoltato e conosciuto la qualità del violino di Paganini, e Hans Sitt, compositore e insegnante ceco della seconda metà dell’Ottocento, tra i maggiori violinisti di ogni tempo.
I due fine settimana ospiteranno il violinista Jorge Jiménez, i pianisti Silvia Marquez e Giovanni Bellucci e l'Atos Trio.

Il progetto Le Sinfonie di Beethoven ha partecipato al Premio Rete del Dono per la Cultura, promosso dalla piattaforma di crowdfunding Rete del Dono.
Grazie al sostegno di oltre 80 donatori, la GOG ha ricevuto 12.246 euro, vincendo la competizione e aggiudicandosi i 3 mila euro in più messi palio per le tre organizzazioni culturali che hanno raccolto le cifre più alte entro il 31 gennaio 2020.

In estate, durante i mesi di luglio e agosto, la sesta edizione dei Notturni en plein air a Palazzo Ducale offrirà l'ascolto di alcuni dei capolavori pianistici di Beethoven ma anche di brani di rara esecuzione.

Accanto alle proposte concertistiche, il genio di Beethoven sarà raccontato dal Direttore Artistico Pietro Borgonovo che illustrerà online, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook della GOG le opere più significative del Maestro, in primis le Sinfonie, i Trii e i Quartetti.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK