La stagione 2022/2023: scopri i 25 concerti al Teatro Carlo Felice e le modalità per abbonarti
Liguria delle Arti

Liguria delle Arti: Horusax Quartet

29 luglio 2022 ore 21:00 Villa Borzino

Liguria delle Arti - Lo spettacolo della bellezza
5° edizione
- dal 24 giugno al 27 agosto 2022

Venerdì 29 luglio, ore 21
Ingresso libero

Busalla, Villa Borzino

PROGRAMMA

  • Silvia Bordo storica dell'arte
    racconta Villa Borzino, il Parco e il Ninfeo
  • Horusax Quartet quartetto di sax
    eseguono Pedro Iturralde, Astor Piazzolla, Jean Baptiste Singelee, Ennio Morricone, Giuseppe Verdi
  • Pino Petruzzelli
    legge "Il canto degli alberi" di Hermann Hesse e brani tratti da "L'uomo artigiano" di Richard Sennet

ORARI E PRENOTAZIONI

Inizio evento alle ore 21.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Ampio parcheggio a disposizione.
L'evento si svolgerà in ottemperanza alle disposizioni di legge.

DONA ORA

Sostieni con noi la musica che ami.
Fai ora la tua donazione.

Scegli la tua musica: destina il tuo 5x1000 alla GOG.
Codice fiscale 80007850102

Leggi l'Informativa art. 13 Reg. UE 2016/679, per il trattamento dei dati personali in ottemperanza alle normative anti COVID

Liguria delle Arti - Lo Spettacolo della Bellezza è un viaggio alla scoperta della nostra regione attraverso dipinti, sculture, poesie e musiche.
Un affascinante circuito che collega le arti agli splendidi borghi di Liguria tra ulivi, mare, viti e muretti a secco.

La partecipazione a Liguria delle Arti ci offre la possibilità di condividere l’entusiasmo verso il rispetto e l’incontro tra architettura, musica e scrittura - sottolinea il Direttore Artistico della GOG Pietro Borgonovo - Ascoltare una lettura e un suono musicale in un luogo significativo genera un esplosivo sentimento di gioia. La Giovine Orchestra Genovese è come sempre felice di collaborare con Pino Petruzzelli e presenta quest’anno artisti capaci di donare al suono dei loro strumenti l’emozione musicale nata dalla forza del timbro e del riverberare in un luogo altrettanto affascinante.

Immagina di passeggiare nel parco di una villa di inizio ‘900. Fu progettata come casa di villeggiatura in stile genovese. I tuoi passi possono avere diversi punti di riferimento: un viale interno asfaltato, un sentiero sterrato, un abbozzo di torre, un prato verde, diverse siepi, alberi secolari, castagni. Sei indeciso e lasci che siano i piedi a scegliere il percorso. Hai appena abbandonato il centro del paese con il suo traffico e ora ti trovi immerso in un silenzio inaspettato. È come se per il tempo di una passeggiata questi due mondi in apparenza contrastanti si fossero dati il braccio unendo industria e natura in un cammino piacevole, attraente e vitale. Senza accorgertene sei difronte a una piccola grotta disegnata dall’uomo con davanti una vasca marmorea. Siedi su una delle panche, anch’esse di marmo, che corrono lungo le pareti. Alzi gli occhi e vedi disegnata una battuta di caccia con Diana e fiori e frutti dove dominano l’azzurro e il verde. Solo ora realizzi che tutto l’apparato decorativo è un mosaico formato da frammenti di corallo rosso e rosa, conchiglie, pietre verdi, gocce di maiolica, tessere policrome di Albissola, granito. Anche i tuoi piedi poggiano su un "risseu" di pietre bianche, grigie, nere, verdi… Sei nello straordinario Ninfeo di Villa Borzino a Busalla.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK