La stagione 2022/2023: scopri i 25 concerti al Teatro Carlo Felice e le modalità per abbonarti
I Notturni en plein air a Palazzo Ducale

Costanza Principe

4 agosto 2022 ore 22:00 Palazzo Ducale Acquista i biglietti

INTERPRETI

  • Costanza Principe pianoforte

PROGRAMMA

  • Leós Janáček
    da Po zarostlém chodníčku (Sul sentiero di Rovi):
    n. 11: Naše večery (Le nostre serate)
    n. 7: Dobrou noc! (Buona notte!)
  • Robert Schumann
    Impromptus op. 5 su un tema di Clara Schumann
  • Nikolai Medtner
    Fiaba op. 20 n. 1
    Fiaba op. 26 n. 3
  • Johannes Brahms
    Sedici Variazioni in fa diesis minore per pianoforte op. 9 su un tema di Robert Schumann

Leggi l'Informativa art. 13 Reg. UE 2016/679, per il trattamento dei dati personali in ottemperanza alle normative anti COVID

Terminato

Nata da una famiglia di musicisti nel 1993, Costanza Principe ha iniziato ad esibirsi in  pubblico a soli sette anni. L'anno precedente aveva iniziato lo studio del pianoforte, diplomandosi nel 2010 presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida di Vincenzo Balzani con il massimo dei voti, la lode e la menzione.
Nel 2015 ha conseguito a pieni voti il Bachelor of Music e, nel 2017, il Master of Music presso la Royal Academy of  Music di Londra, dove ha studiato dal 2011 con Christopher Elton.
Vincitrice di tre borse di studio dal Martin Musical Scholarship Fund- Philharmonia Orchestra (2013, 2014 e  2015), è stata generosamente supportata nei suoi studi dal Liversidge Award la Hilda Day Scholarship, il Winifred Christie Award, la Skyrme Hart Foundation e dal Craxton  Memorial Trust.
Nel 2020 si diploma con il massimo dei voti presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia dove ha studiato dal 2017 con Benedetto Lupo.
Vincitrice di premi in concorsi pianistici internazionali, tra i quali il Lilian Davies Prize della Royal Academy of Music a Londra, il secondo premio al Beethoven Society of Europe Intercollegiate Senior Competition (Regno Unito), al Concours International de Piano a Lagny-sur- Marne (Francia) e al Concorso Internazionale “Premio Pecar” di Gorizia, ad oggi Costanza Principe si è esibita come solista e in formazione cameristica in Europa, Asia, Medio Oriente e  Sud America.
Dopo il debutto come solista con orchestra a quindici anni con tre concerti di Mozart sotto la direzione di Aldo Ceccato, Costanza Principe ha in seguito collaborato con numerose orchestre tra le quali l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Sinfonica Siciliana, Silesian Philharmonic Symphony Orchestra, Filarmonica Toscanini, Armenian State Symphony Orchestra, Orquesta Sinfonica Provincial de Santa Fe, Orchestra del Teatro Coccia di Novara, Kaliningrad Symphony Orchestra, Turkish National Youth Orchestra e Royal Academy Symphony Orchestra.
Costanza Principe si è esibita in importanti sale in Italia e all'estero, tra le quali la Wigmore Hall di Londra, Filharmonia Slaska a Katowice, Sala Verdi e Sala Puccini del Conservatorio di Milano, Teatro Dal Verme, Piccolo Teatro Studio, Teatro Petruzzelli di Bari, Istituto di Cultura Italiano a Madrid, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Politeama di Palermo, Aram Khachaturian Concert Hall a Yerevan, Duke's Hall e David Josefozitz Recital Hall di Londra, Teatro 1ro de Mayo a Santa Fe, ospite di prestigiosi festival e stagioni come Serate Musicali, Ravello Festival, Lerici Music Festival, Camerata Musicale Barese, Festival delle Nazioni, Accademia Filarmonica Romana.
Nel 2016 ha debuttato alla prestigiosa Wigmore Hall di Londra, presentata dalla Kirckman Concert Society. Gli impegni delle ultime stagioni includono l’apertura del Settembre dell’Accademia Filarmonica di Verona con il Concerto n.3 op. 30 di S. Rachmaninov insieme a Cem Mansur e alla Turkish National Youth Orchestra, il debutto all’Opera di Nizza con il Concerto n. 1 op. 15 di Beethoven diretto da Gyorgy Rath e il ritorno al Teatro Dal Verme di Milano con il Concerto n. 1 di Tchaikovsky diretto da Roberto Perata. Costanza Principe ha inoltre recentemente debuttato a Yerevan, Armenia, con Sergey Smbatyan per il festival “Contemporary Classics Composers” (2019), a Katowice, Polonia, con Massimiliano Caldi e la Silesian Philharmonic Symphony Orchestra (2020), e a Dubai con la Kaliningrad Symphony Orchestra e il direttore Ilya Norstein (2021).
Gli impegni recenti e futuri della stagione 2021/2022 includono concerti a Madrid (Istituto Italiano di Cultura), Lodi (Teatro alle Vigne), Roma (Auditorium di Tor Vergata per l’associazione Roma Sinfonietta e Teatro Torlonia per Roma Tre Orchestra), Monza (Villa Reale), Pinerolo (Accademia di Musica di Pinerolo, in duo con il violinista Adrian Pinzaru con il quale collabora a un progetto sull’integrale delle sei Sonate per violino e clavicembalo di J. S. Bach), Padova, Modena (Teatro Pavarotti, con i ballerini Anbeta  Toromani, Alessandro Macario e Amilcar Moret Gonzalez), Genova (Palazzo Ducale per la Giovine Orchestra Genovese), Ledro (Kawai a Ledro), Lerici (Lerici Music Festival), San Benedetto del Tronto (Festival Armonie della Sera), Parma (Auditorium Toscanini con  l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini), Sanremo (Orchestra Sinfonica di Sanremo).
Costanza Principe è stata ospite delle trasmissioni "I concerti del Quirinale", "Piazza Verdi", "Radio3 Suite", "Il Pianista" e "Ultimo Grido" di Radio Classica.;
Il suo disco di debutto, interamente dedicato a musiche di Robert Schumann, è uscito ad aprile 2022 per l'etichetta Piano Classics.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK