Guarda il video con dediche "La GOG è grande musica sempre"

La GOG vincitrice del Premio Rete del Dono per la Cultura con #Beethoven2020

Martedì 28 aprile 2020

Si è tenuto mercoledì 6 maggio, in diretta streaming sulla pagina Facebook di Rete del Dono Cultura & Digital Fundraising: opportunità e prospettive", l'evento conclusivo del Premio Rete del Dono per la Cultura.
Il Premio, attraverso un contest rivolto agli enti culturali ha permesso di raccogliere oltre 70.000 € a sostegno di progetti artistici sulla piattaforma di Rete del Dono.
Con il progetto "Beethoven 2020" - volto a celebrare il 250° anniversario della nascita del grande Compositore tedesco a Bonn, la GOG ha raccolto oltre 12.000 € in 82 donazioni, risultando vincitrice della competizione e ricevendo un contributo di 3.000 € da Rete del Dono.

La premiazione ha ospitato gli interventi di Valeria Vitali (Cofounder Rete del Dono), Guido Cisternino e Riccardo Tramezzani (UBI Banca, Main Partner del Premio), Marianna Martinoni (Terzofilo, Fundraising per lo sviluppo del non profit) e Simona Martini di Fondazione Fitzcarraldo: un dibattito che ha illustrato il processo di trasformazione digitale e cultura del fundraising verso un futuro di sostenibilità per le piccole e medie organizzazioni culturali, come pure la particolare situazione dettata dall'emergenza Covid-19 e le iniziative in rete (eventi, strategie di comunicazione e fundraising) intraprese per fronteggiare i due mesi di lockdown dei luoghi d'arte e della cultura.

Da inizio di Marzo, tutte le attività culturali sono chiuse, il che vuol dire che i lavoratori sono a casa. “Questo ha spinto a una crescita digitale rapidissima, fino all'anno scorso il digitale era vissuto come un obbligo, come dimostrano le ricerche dell'Osservatorio del Politecnico di Milano – ha raccontato Marianna Martinoni di Terzofilodalle prime rilevazioni si è riscoperto il web, un aumento dei canali social, apertura di profili”. Si sono aperte campagne di sensibilizzazione, è stato un test per chi aveva già costruito una community. “Sono partiti tour virtuali, passeggiate col direttore, digital concert hall, storytelling con veri contenuti pensati per queste modalità. C'è chi ha invitato gli iscritti a raccontare cosa li lega, le loro storie, chi ha raccontato aneddoti”.

Durante l'incontro, Riccardo Tramezzani, Responsabile UBI Comunità, e Valeria Vitali, fondatrice di Rete del Dono, hanno premiato i vincitori del Premio Cultura 2019. Tre le non profit che in crowdfunding hanno raggiunto i migliori risultati di raccolta, tutte sopra gli 11mila euro in pochi mesi, si sono aggiudicate ben 3000 euro in più.

La GOG ha raggiunto ben 12.297 euro per un ciclo di concerti dedicati a Beethoven, con uno scopo sociale: i concerti sono gratuiti. “Siamo arrivati a 81 donatori, oltre 50 completamente nuovi. Ci hanno addirittura ringraziato – racconta Maria Galloper far crescere la raccolta ci siamo strutturati e abbiamo pensato a una strategia di comunicazione e di movimento, online e offline. Il crowdfunding ci ha permesso di allargare la community”.

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK