Beethoven compie 250 anni: festeggialo alla GOG!

Intervista ad Alexandra Dovgan

Intervista Alexandra Dovgan

Rivelazione assoluta della stagione GOG 2019/2020, la dodicenne Alexandra Dovgan, classe 2007, sta conquistando le sale di tutto il mondo con un talento così raro da affascinare Grigory Sokolov, che l'ha definita il futuro del pianismo.
In occasione del suo concerto di lunedì 30 settembre al Teatro Carlo Felice, Alexandra Dovgan ha concesso una breve ma interessante intervista in cui ha parlato del suo amore per lo strumento e del rapporto con la sua famiglia di musicisti.

L'intervista video completa ad Alexandra Dovgan è disponibile sul canale Youtube ufficiale della GOG.

Quando e come hai iniziato a suonare il pianoforte?
Sono nata in una famiglia di musicisti: infatti mio padre e mia padre sono entrambi pianisti.
Quando sono a casa, c'è sempre un'atmosfera musicale. Per questo motivo ho deciso di imparare a suonare il pianoforte. Si suona il pianoforte ogni giorno in famiglia.
Sono quindi entrata alla Scuola Centrale del Conservatorio di Mosca, dove sto ancora studiando.

Ti hanno definita "un miracolo musicale". Cosa ne pensi?
Io cerco sempre di fare del mio meglio quando sono sul palco.
Non penso di essere un "miracolo" o "speciale": cerco di suonare il meglio che posso.

Il tuo programma è molto vario. Quali sono i compositori che prediligi?
Io amo tutti i compositori che interpreto e tutti i loro rispettivi capolavori.

Ti sei affermata in Italia con il tuo recital per il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo. Ti affascina il nostro paese, anche musicalmente parlando?
Certo, mi piace molto l'Italia e mi piace molto suonare per il pubblico italiano.
Qui si respira un'aria veramente speciale, anche perché il mio primo, vero recital è avvenuto in Italia (al Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, ndr.).

Sei una delle più giovani pianiste a livello internazionale. Come ti supporta la tua famiglia?
La mia famiglia mi ha aiutato molto: mio padre e mia padre sono musicisti e mi supportano costantemente nella pratica pianistica.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK