Le Sinfonie di Beethoven a Palazzo Ducale: cinque concerti a ingresso libero da sabato 25 settembre
Intorno al Preludio

Intorno al Preludio: Accademia Strumentale Italiana, Alberto Rasi

3 maggio 2021 ore 20:30

INTERPRETI

  • Accademia Strumentale Italiana
    Rossella Croce violino
    Claudia Pasetto viola da gamba tenore
    Paolo Biordi viola da gamba bassa
    Patxi Montero violone
    Luca Guglielmi organo
  • Alberto Rasi viola da gamba soprano

PROGRAMMA ONLINE

  • Johann Sebastian Bach
    Die Kunst der Fuge (L'arte della fuga), BWV 1080
    Esecuzione per violino, quattro viole da gamba e organo
    Manoscritto autografo P 200

    1. Fuga rectus [Contrapunctus 1]
    2. Fuga inversus [Contrapunctus 3]
    3. Fuga plagalis [Contrapunctus 2]
    4. Controfuga [Contrapunctus 5]
    5. Fuga a un controsoggetto obbligato (alla Duodecima) [Contrapunctus 9.a 4]
    6. Fuga a due controsoggetti obbligati (alla Decima) [Contrapunctus 10 a 4]
    7. Fuga mensuralis a due controsoggetti obbligati [Contrapunctus 6 a 4 in Stylo Francese]
    8. Fuga mensuralis a tre controsoggetti obbligati [Contrapunctus 7.a 4 per Augment et Diminut:]
    9. Canon in Hypodiapason [Canon alla Ottava]
    10. Fuga à 3 soggetti [Contrapunctus 8 a 3]
    11. Fuga à 4 soggetti [Contrapunctus 11 a 4]
    12. Canon per Augmentationem Contrario Motu
    13a. Fuga a specchio (contrapunto simplici) rectus [Contrapunctus 12 rectus]
    13b. Fuga a specchio (contrapunto simplici) inversus [Contrapunctus 12 inversus]
    14a. Fuga a specchio (contrapunto duplici) rectus [Contrapunctus [13] a 3 rectus]
    14b. Fuga a specchio (contrapunto duplici) inversus [Contrapunctus [13] a 3 inversus]
    Exitus:
    15. Fuga a 3 Soggetti B.A.C.H. (incompleto) [Contrapunctus 18]

Concerto visibile gratuitamente sul canale YouTube, sulla pagina Facebook e sulla rete social della GOG Giovine Orchestra Genovese.

Con il sostegno di Rimorchiatori Riuniti.

Terminato
Foto
Video

L'Accademia Strumentale Italiana nasce a Verona nel 1989 con l'intento di ricreare l'atmosfera di antiche ed illustri accademie musicali del passato.
Il repertorio è quello della musica vocale e strumentale fra Rinascimento e Barocco, cui gli esecutori si accostano con rigore filologico divenuto ormai irrinunciabile, ma non per questo incompatibile con un modo di comunicare in musica rivolto al presente.
Il gruppo, che sin dalla fondazione ha voluto mantenere il massimo di flessibilità nell’organico, ha al suo attivo numerose e fortunate apparizioni in importanti Festival internazionali.
I suoi componenti, tutti conosciuti specialisti nel campo della musica antica, suonano inoltre abitualmente con alcuni dei più prestigiosi ensemble europei, quali Amsterdam Baroque Orchestra, Hesperion XXI, La Reverdie, Il Concerto Palatino, Europa Galante, Zefiro ed altri ancora.
Dal 1993 ha inciso prevalentemente per la Stradivarius e DIVOX, raccogliendo premi e riconoscimenti dalla stampa specializzata.
Con la registrazione di Die Kunst der Fuga l'Accademia Strumentale Italiana ha iniziato una collaborazione con l’etichetta olandese Challenge Records.
Alberto Rasi è il direttore musicale del gruppo il cui nucleo è costituito oggi da un consort di viole da gamba, cui si aggiungono di volta in volta artisti ospiti per la realizzazione di programmi più vasti. 

Alberto Rasi, veronese, dopo aver terminato i suoi studi di contrabbasso si è dedicato alla viola da gamba e al violone, frequentando i corsi della Schola Cantorum di Basilea con Jordi Savall e quelli del Conservatorio di Ginevra con Ariane Maurette.
Con l’Accademia Strumentale Italiana si dedica all'esecuzione su strumenti storici del repertorio cinque-seicentesco, con particolare attenzione alle musiche per complesso di viole.
L'attività di concertista lo ha portato a collaborare con prestigiosi interpreti, e ad incidere per le maggiori case discografiche, qualificandosi come uno degli interpreti più raffinati del suo strumento.
È stato professore di Viola da Gamba al Conservatorio di Verona fino al 2020.
Ha fondato e diretto l’Orchestra Barocca di Verona Il Tempio Armonico, con cui ha registrato l’integrale della musica per orchestra del suo concittadino Evaristo Felice Dall’Abaco.
Suona una Viola Bassa di Raffaele e Antonio Gagliano (Napoli, senza data), e una Viola Soprano di Michael Albani (Graz, 1717).

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK