Stagione Inverno/Primavera

Perotti, Bagnoli, Sulli, Orlando, Di Giovanni, Schillaci

28 febbraio 2022 ore 20:30 Teatro Carlo Felice Acquista i biglietti

INTERPRETI

  • Lucio Perotti pianoforte
  • Fabio Bagnoli oboe
  • Gianluca Sulli clarinetto
  • Daniele Orlando violino
  • Margherita Di Giovanni viola
  • Alessandro Schillaci contrabbasso

PROGRAMMA

  • Arnold Schönberg
    Drei Klavierstücke op. 11
  • Nikolaos Skalkottas
    Concertino per oboe e pianoforte
  • Béla Bartók
    Contrasts per violino clarinetto e pianoforte Sz. 111
  • Frederic Rzewski
    Winnsboro Cotton Mill Blues
  • Sergej Prokof’ev
    Quintetto per oboe, clarinetto, violino, viola e contrabbasso in sol minore op. 39

Leggi l'Informativa art. 13 Reg. UE 2016/679, per il trattamento dei dati personali in ottemperanza alle normative anti COVID

DONA ORA

Sostieni con noi la musica che ami e recupera il 65% della tua donazione grazie ad Art Bonus.
Fai ora la tua donazione.

ACCESSO AI CONCERTI: DISPOSIZIONI MINISTERIALI

Per disposizione ministeriale, l'accesso ai concerti è consentito a coloro in grado di presentare la certificazione verde COVID-19 "Green pass rafforzato". Tale documento accettato in forma digitale e cartacea, contiene un codice QR e un sigillo elettronico qualificato e attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale);
  • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

Inoltre, è obbligatorio indossare una mascherina di tipo FFP2.

Video

Il sestetto formato da Lucio Perotti, Fabio Bagnoli, Gianluca Sulli, Daniele Orlando, Margherita Di Giovanni e Alessandro Schillaci debutta al Teatro Carlo Felice per la stagione GOG 2022 con un programma che omaggia il "secolo breve" attraverso le musiche di cinque grandi protagonisti: Arnold Schönberg, Nikolaos Skalkottas, Béla Bartók, Frederic Rzewski e Sergej Prokof’ev
Nel programma spicca il Quintetto per oboe, clarinetto, violino, viola e contrabbasso di Prokof'ev, composto a Parigi nel 1924, capolavoro cameristico novecentesco che raramente compare nei programmi concertistici attuali, anche per l'inusuale organico.

Lucio Perotti è solista e primo pianoforte presso il Teatro dell'Opera di Roma. Fabio Bagnoli collabora come primo oboe con l'Orchestra Verdi di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma, i Fiati di Parma ed i Filarmonici Romani. Gianluca Sulli è primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese e ha collaborato con l'Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia e I Solisti Aquilani. Daniele Orlando è dal 2014 violino di spalla dei Solisti Aquilani ed è stato membro dell’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado. Margherita Di Giovanni ha vinto con il Quartetto Guadagnini il Premio Farulli del XXXIII Premio Franco Abbiati. Alessandro Schillaci fa parte dal 2009 dell’ensemble Ludus Gravis, specializzato nel repertorio contemporaneo per ensemble di contrabbassi, e lavora con I Solisti Aquilani dal 2014.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK