La stagione GOG 2024/2025: 24 concerti al Teatro Carlo Felice, dal 14 ottobre
Concerti alla Parrocchia Gentilizia di San Luca

Elisa Franzetti, Chiara Granata

7 giugno 2024 ore 17:00 Chiesa di S.Luca

GOG Giovine Orchestra Genovese
in collaborazione con Fondazione Spinola

Il suono dell'affetto

INTERPRETI

  • Elisa Franzetti soprano
  • Chiara Granata arpa

    PROGRAMMA

    A Voce sola, la gioia della musica nell’Italia del 1600

    • Girolamo Frescobaldi
      Aria di Passacaglia “Così mi disprezzate“ (Firenze, 1630)
    • Giovanni Stefani
      Begl’occhi chiare stelle (Concerti amorosi a voce sola 1623)
    • Benedetto Ferrari
      Amanti io vi so dire (Musiche varie a voce sola III 1641)
    • Jean De Maque
      Prime stravaganze (Libro di canzone franzese, 1617)
    • Tarquinio Merula
      Accenti queruli (Libro Primo, 1633)
    • Claudio Monteverdi
      Eri già tutta mia (Scherzi musicali, Venezia, 1632)
    • Girolamo Frescobaldi
      Toccata per l’Elevazione (Fiori musicali, 1635)
    • Claudio Monteverdi
      Jubilet (la Selva Morale e Spirituale, 1641)
    • Claudio Monteverdi
      Quel sguardo sdegnosetto (Scherzi musicali, Venezia, 1632)
    • Giovanni Maria Trabaci
      Toccata seconda per l’arpa (Ricercate & altri varij capricci, II, 1615)
    • Claudio Monteverdi
      Et è pur dunque vero (Scherzi musicali, Venezia, 1632)
    • Claudio Monteverdi
      Ohimè ch’io cado (Quarto scherzo delle ariose vaghezze, Venezia, 1624)
    • Giovanni Stefani
      Bella mia (Concerti amorosi a voce sola, 1623)

    Ingresso libero

    Terminato

    Diplomata in prassi esecutiva barocca presso la Civica Scuola di Musica di Milano e in Chitarra classica presso il conservatorio di Verona, Elisa Franzetti si è classificata tra i vincitori del Concorso As.Li.Co. per voci monteverdiane, avviando una intensa attività concertistica che l’ha portata a esibirsi in Festival nazionali e internazionali, in Europa , Giappone e tati Uniti, e a collaborare stabilmente con alcuni fra i più importanti complessi specializzati nel repertorio antico tra cui: Concerto Italiano di R. Alessandrini, Mala Punica di P. Memelsdorff, Ensemble Concerto di R. Gini, I Madrigalisti Ambrosiani di G. Capuano, Akademia di F. Laserre, La Risonanza di F. Bonizzoni, Le Parlement de Musique di F. Gester, Capella de Ministrers di C. Magraner e Capella Real de Catalunya di J. Savall.

    Specializzata nell’esecuzione della musica antica su arpe storiche, Chiara Granata suona in particolare copie di strumenti cinque e seicenteschi, ed arpe originali del periodo classico e romantico.
    Ha inciso per Eloquentia, Hyperion, Stradivarius, Dynamic, Glossa, Alpha, Sony, Deutsche Harmonia Mundi, ResonusClassic, Tactus, Eloquentia, K617, Fondazione Giorgio Cini.
    Tra le registrazioni: Haydn & the harp, Glossa 2019.
    Chiara Granata si è laureata con lode in filosofia all’Università Statale di Milano, con una tesi di estetica musicale seicentesca, insignita del premio universitario “Dal Pra 1997-98” ed ha proseguito la propria ricerca nell’ambito dell’estetica musicale.
    Tra le pubblicazioni: lo studio organologico sull’arpa seicentesca «Un’arpa grande tutta intagliata e dorata. New documents on the Barberini harp», Recercare, XXVII 1-2, 2015, con il quale ha dato un volto al costruttore della famosa arpa Barberini.

    Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
    Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
    OK