Concerti all'ex Ospedale Psichiatrico di Quarto

Volgare ma non troppo. Le lettere di Mozart

23 settembre 2022 ore 21:00 Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto Acquista i biglietti

Quarto Pianeta Festival, 11° edizione 2022
Indifferenza - Quanto siamo capaci di stare nella differenza e in quale posizione?

Venerdì 23 settembre, ore 21
Ex Ospedale Psichiatrico di Quarto, Spazio 21
Ingresso: euro 5

Volgare ma non troppo. Le lettere di Mozart
Tutto quello che avreste voluto sapere su Mozart e nessuno ha mai osato dirvi
Progetto di Ivano La Rosa

INTERPRETI

  • Ivano La Rosa attore
  • Sergio Ciomei pianoforte
  • Gianni Masella consulente alla regia

PROGRAMMA

  • Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart adattate da Sergio Ciomei
Terminato

Lezione-Concerto? Oppure Concerto-Conferenza? O magari Conferenza Musicale+Spettacolo Teatrale?
In realtà la nostra serata sarà tutto questo, e al contempo niente di tutto questo. In un continuo gioco di rimandi, di immagini, di suoni e mondi che si specchiano l'uno nell'altro, di riflessi e riflessioni, quello che vedrete e ascolterete sarà un modo del tutto nuovo di rapportarsi al genio mozartiano. Partendo da una lettura assolutamente "teatrale" ed originalissima delle lettere di Mozart, scelte tra quelle più rivelatrici e sconcertanti, il nostro recital multimediale procederà per "pilastri". In pratica l'architettura dell'intero spettacolo sarà poggiata sui nuclei emotivi della vita del grande salisburghese, per lo più legati ai suoi affetti più cari ed ai momenti chiave del suo percorso artistico. In mezzo a questa narrazione si inserirà naturalmente la sua musica, in tutte le sue sfaccettature: interpretata, accennata, letta sul momento, improvvisata, colta nell'istante esatto del suo nascere... e (come si usava all'epoca di Mozart) coadiuvata dall'intervento attivo del pubblico. "Movere, docere, delectare"... queste erano, secondo l'antico retore Quintiliano, i tre obiettivi di un'orazione perfetta, scritta e declamata con tutti i santi crismi del caso. Muovere gli affetti mediante la musica di Mozart, condividere col pubblico aneddoti ed episodi poco conosciuti della sua vita, dilettare e deliziare gli animi con la lettura delle sue lettere... ecco,parafrasando Quintiliano, le semplici linee guida dello spettacolo.... e su questo mi taccio: ci saranno molte sorprese che troppe parole potrebbero in qualche modo rovinare o banalizzare... 
Sergio Ciomei

Ivano La Rosa (Genova, 1988) si diploma al Liceo Artistico Nicolò Barabino di Genova nel 2007 per poi specializzarsi in ambito teatrale. Frequenta il corso di un anno d’orientamento per attori alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, il Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri, arrivando infine a diplomarsi come attore all'Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 2012.
Frequenta in aggiunta corsi d’eccellenza come il Centro Teatrale Santa Cristina di Luca Ronconi e della Biennale di teatro di Venezia, frequentato stage con professionisti dello spettacolo calibro di Paolo Rossi, Filippo Timi, Massimo Popolizio, Giuseppe Battiston, Dario Fo, Umberto Orsini, Fausto Russo Alesi, Massimo De Francovich tra i più famosi.
Ivano La Rosa collabora con diverse compagnie tra le quali la Compagnia Lumen (Mi), la Compagnia Pacta (Mi), per la Compagnia Khora Teatro (Ro) e lavora in singoli allestimenti per produzioni nazionali. Ciò lo porta a calcare diversi palcoscenici in tutta Italia.
Il suo percorso d’attore lo mette alla prova con il tragico classico dell'”Ifigenia in Aulide” e con il comico brillante dove tra le diverse commedie in cui si esibisce c’è “Rumori Fuori Scena” e “La Cena dei Cretini”. Genere quest’ultimo di cui s’innamora e inizia a scrivere sketch per la compagnia Wunderwurst Project, e per il varietà Ci scusiamo per L’interruzione di cui fa parte, andando in scena a Genova nei teatri Stradanuova e La Claque. 
Scrive anche per sé, arrivando a vincere il premio Autore-Performer all’Actors&PoetryFestival nel 2016.
Da autore sperimenta le sue doti creative: dopo aver frequentato il corso di Digital Storyteller e Content Specialist della Regione Liguria, arriva a lavorare per l’Agenzia di comunicazione e pubblicità GC Guru di Genova, scrivendo, interpretando e dirigendo spot radiofonici e podcast per brand come Basilico Genovese DOP, Olio Riviera Ligure IGP e Enoteca Ligure. Per la Coldiretti Liguria è anche presentatore e autore del form Tutti pazzi per il Basilico Genovese DOP.
Per la danza lavora insieme alla coreografa Ilenia Romano come autore e performer allo spettacolo per famiglie Il Carnevale degli Animali, parata danzante di vizi e virtù prodotto dal Centro nazionale di produzione della danza Scenario Pubblico di Catania dove va in scena oltre che nei teatri e festival tra i quali l’Aterballetto di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Vicenza, il Festival Danza Estate di Bergamo, il Teatro Florida di Firenze e il Centro Servizi culturali Santa Chiara del Trentino. Inoltre sempre per la stessa produzione è stato dramaturg degli spettacoli Agògica e OnTime diretti e interpretati dalla Romano.
Per il teatro e musica ha poi la fortuna di lavorare con Luis Bacalov nell’operetta Barbatelle, Una Di Vino Commedia all’auditorium LaVerdi di Milano, diretta da Carlos Branca.
Sotto la regia di Claudio Longhi è interprete nell’operina EuroDaPonteGranMozartTour in produzione dell’Emilia Romagna Teatro. in collaborazione con la Scuola Mirella-Freni di Modena.
È anche interprete del “melologo” L’Impresa dei Mille, una lettura interpretata e musicata scritta e diretta da Carlo Galante andata in scena a Santa Margherita Ligure.
Inoltre nel suo percorso lavora anche come mimo d’opera al Teatro Carlo Felice di Genova e al Teatro dell’Opera di Roma, venendo diretto dai registi Mario Martone, Ugo Giacomazzi e Luigi Di Gangi.

Sergio Ciomei, nato a Genova nel 1965, ha intrapreso lo studio del pianoforte all'età di nove anni e si è diplomato nel 1984 con il massimo dei voti e la lode,sotto la guida di Franco Trabucco al Conservatorio "N. Paganini" di Genova. Si è in seguito perfezionato con Piero Rattalino, Muriel Chemin e Andràs Schiff.
Parallelamente allo studio del pianoforte, si è specializzato in cembalo e fortepiano sotto la guida di Christophe Rousset, Andreas Staier, Jan Willem Jansen e Laura Alvini. 
Premiato in numerosi concorsi di pianoforte e musica da camera si è aggiudicato un importante riconoscimento internazionale vincendo il secondo premio al Mozart Wettbewerb di Salisburgo nel 1991. Svolge attività concertistica in tutto il mondo,come solista ed in varie formazioni cameristiche ed orchestrali. È membro fondatore dell'ensemble barocco Tripla Concordia, col quale ha realizzato un'imponente discografia, premiata dalle riviste specializzate di tutto il mondo. 
Sergio Ciomei collabora con importanti orchestre quali Europa Galante, Giardino Armonico, La Scintilla Zurich, Kammerorchester Basel, Filarmonica della Scala, Staatsoper Berlin. Con queste formazioni è stato ospite di importanti sedi musicali, tra cui ricordiamo Teatro Massimo di Palermo,Teatro alla Scala di Milano, Opernhaus Zurich, Wigmore Hall di Londra, Musikverein di Vienna, Lincoln Center e Carnegie Hall di New York. Tra i suoi partner nei concerti di musica cameristica ricordiamo Frans Bruggen, Kees Boeke, Maurice Steger, Patrick Gallois, Fabio Biondi, Giovanni Antonini, Christophe Coin, con i quali si è esibito per importanti istituzioni  come Berliner Philarmonie, Theatre des Champs Elysees Paris, Festival di Gstaad, Musica e poesia a S.Maurizio (Milano), Teatro Bibiena di Mantova, Accademia Chigiana di Siena, Theatre de la Ville di Parigi, Konzerthaus di Berlino. 
Ha comunque continuato a sviluppare la sua carriera solistica ed è apparso più volte alla Philarmonie di Berlino (concerti per cembalo e Quinto Brandeburghese di Bach), a Santiago del Cile in un ciclo dedicato ai concerti per piano di Mozart, alla Salle Cortot di Parigi, al Mozarteum di Salisburgo e al Teatro Regio di Torino.  
Dal 1999 collabora con Cecilia Bartoli, che ha accompagnato al cembalo, al fortepiano e al pianoforte  in innumerevoli recitals che spaziano dal primo Barocco al Novecento. Insieme sono stati ospiti delle più importanti istituzioni musicali, tra cui ricordiamo Sydney Opera House, Concertgebouw di Amsterdam, Dorothy Chandler Pavillon di Los Angeles, Grande Sala del Conservatorio di Mosca, Salle Pleyel di Parigi, Barbican Center di Londra.
Sergio Ciomei stato scelto come First Music Advisor durante la registrazione del Cd "Opera Proibita" con Cecilia Bartoli, pubblicato da Decca. È stato Maestro Collaboratore e Cembalo Principale in alcune importanti produzioni operistiche degli ultimi anni: tra queste ricordiamo il “Giulio Cesare di Haendel al Festival di Salisburgo con Bartoli, von Otter, Scholl e Jaroussky.
Ultimamente ha suonato in recital con la violoncellista Sol Gabetta al cembalo e fortepiano (Festival Solsberg, Svizzera) e al piano (Società del Quartetto di Milano, MiTo di Torino, Festival di Stresa).
Ha registrato un Cd per RCA, in veste di direttore al fortepiano con Sol Gabetta,  un repertorio di concerti per violoncello del periodo classico. La sua discografia  comprende più di 50 Cd: solista, in repertorio da camera o orchestrale, ed è stato pubblicato da varie etichette tra 
cui Emi-Virgin, Decca, Sony, Harmonia Mundi, RCA red seal, Stradivarius.
Sergio Ciomei è stato Maestro Assistente al Cembalo di Frans Bruggen e Kees Boeke all'Accademia Chigiana di Siena, nei corsi di musica antica ("Seminari di Pasqua") degli anni 1990, 1991 e 1992.
Negli anni 2008 e 2009 è stato invitato tre volte dal dipartimento di Musica Antica della "Hochschule fur Musik" di Zurigo per tenere seminari e workshop sull'improvvisazione dal primo barocco al periodo classico. 
Nel 2015 è tornato alla Hochschule di Zurigo per un seminario sull'arte della variazione,scritta e improvvisata,insieme alla violinista Monika Baer. 
Nel 2013 e 2014 ha tenuto diverse Masterclass di cembalo,fortepiano e basso continuo a Romano Canavese,per l'associazione Antiqua”. 
Nel 2015, sempre per l'associazione Antiqua, ha tenuto un seminario sulle Variazioni Goldberg di Bach e sull'arte della composizione estemporanea su bassi ostinati e modelli armonici del Barocco. 
Sergio Ciomei è stato invitato dal Conservatorio “N. Paganini” di Genova per una masterclass sull'improvvisazione estemporanea e basso continuo e analogamente nel 2018 dal Mozarteum di Salisburgo,per un recital pianistico e relativa Master dal titolo "An Improvisation Workshop".

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK