La stagione GOG 2024/2025: 24 concerti al Teatro Carlo Felice, dal 14 ottobre

SIGNUM Saxophone Quartet

Signum Saxophone Quartet

Il SIGNUM Saxophone Quartet è tutto fuorché ordinario: capita quando un rapporto nasce tra i banchi di scuola rafforzandosi e reinventandosi al tempo stesso nel corso degli anni. Lo stile del SIGNUM rappresenta una fusione tra vari generi musicali in cui le tipiche sonorità del classico quartetto d’archi si uniscono ad una grande passione per i classici rock del nostro tempo. Inoltre, l’impareggiabile carisma del quartetto mette in evidenza le notevoli abilità e il virtuosismo dei suoi membri: Blaž Kemperle, Jacopo Taddei, Alan Lužar e Guerino Bellarosa.
Già dai primi minuti delle sue esibizioni, il SIGNUM Saxophone Quartet ricrea suoni sfavillanti e ricchi di emozioni, caratterizzati dalla curiosità per le esperienze musicali oltre ogni confine e l’instancabile ricerca della perfetta sonorità d’insieme. La passione del quartetto si estende a tutte le epoche e generi: dalle composizioni originali per quartetto di sax, agli arrangiamenti di musiche orchestrali, di repertorio barocco fino alla musica rock. È difficile spiegare la gioia di fare e condividere musica del SIGNUM Saxophone Quartet, a meno di non farne esperienza direttamente.
Dopo la vittoria di numerosi concorsi internazionali, nel 2013 il giovane quartetto fa il suo debutto alla Carnegie Hall di New York, iniziando ad espandere i propri successi: premiato con il “Rising Stars” dalla European Concert Hall Organization (ECHO), il SIGNUM Saxophone Quartet arriva ad esibirsi sui più rinomati palcoscenici europei, dove ormai da anni è ospite regolare.
Il SIGNUM Saxophone Quartet è famoso non solo per i suoi concerti, ma anche per le numerose collaborazioni con importanti colleghi musicisti, tra cui diverse esibizioni con il grande violinista Daniel Hope, che li ha ospitati anche nel suo programma televisivo “Hope@Home”. Nel corso della prossima stagione, il SIGNUM suonerà con Fazil Say, Ksenija Sidorova, Alexej Gerassimez, Kai Schumacher, Daniel Hope e molti altri musicisti da camera.
Dopo un tour di un mese in Australia, dove sarà di nuovo ospite nel 2025, nel 2024 il SIGNUM Saxophone Quartet prenderà parte anche a numerosi concerti orchestrali, inclusa l’anteprima mondiale di un concerto di Christian Jost composto appositamente per il quartetto. Nello stesso anno, inoltre, farà il suo debutto in Giappone ed in Cina.
Molto caro ai quattro musicisti è il progetto “SIGNUM4kids”, che si rivolge specificamente ai giovani amanti della musica e al pubblico di domani.
Il SIGNUM Saxophone Quartet ha già pubblicato diversi album. “Echoes” del 2021, il primo realizzato con l’etichetta Deutsche Grammophon, comprende opere di Max Richter, John Dowland, Peter Gregson, Guillermo Lago e Joep Beving. Il nuovo album sarà presentato nel 2024.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK