Pavel Kaspar

Pavel Kaspar, nato ad Ostrava in Repubblica Ceca, ha studiato con Rudolf Macudzinski a Bratislava, con Frantisek Rauch a Praga ed ha terminato gli studi con Ludwig Hoffmann a Monaco di Baviera, città in cui risiede tutt’oggi. Le sue apparizioni concertistiche lo hanno portato in tutta Europa, Israele, Turchia, Lituania, Austria, Spagna,Polonia, Italia, Cina, Messico, Stati Uniti e Canada.
Il suo repertorio spazia dal Classicismo Viennese, alla musica contemporanea come Gershwin o Black Earth di Fazil Say, ma attribuisce particolare importanza ai lavori dei compositori cechi come Dvorak, Smetana, Janacek, Martinu, Novak.
Pavel Kaspar ha collaborato con diversi direttori quali Petr Altrichter, Jiri Kout, Jan Kucera, Libor Pesek, Rastislav Stur, Jan Talich, Allessandro Crudele, Charles Olivieri Munroe, Fan Tao, Heiko Mathias Förster, Dirk Kaftan, Nicola Giuliani, Rui Massena, Alessandro Murzi, Roberto Paternostro, Mladen Tarbuk, Fahrettin Kerimov, Massimo Belli, Franz Schottky, Pietari Inkinen ed altri.
Le sue numerose apparizioni concertistiche in tutto il mondo lo hanno portato a suonare insieme con le più importanti orchestre sinfoniche quali l'Orchestra Sinfonica di Praga - FOK, Praga Radio Symphonic Orchestra, la Filarmonica Janacek di Ostrava, Orchestra Filarmonica di Brno, l’Orchestra Filarmonica della Boemia del Sud, l’Orchestra Filarmonica della Boemia del Nord di Teplice, la Filarmonica Slovacca di Stato di Kosice, l’Orchestra da Camera Talich, l’Orchestra da Camera Janacek, l’Orchestra da Camera di Pforzheim, la Sinfonica di Hofer, la Filarmonica di Belgrado, l’Orchestra Sinfonica di Sofia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Lituania, la Sinfonica Nazionale della Lettonia, l’Orchestra Sinfonica Rishon LeZion di Israele, l’Orchestra Sinfonica di Pechino, l’Orchestra Radio Sinfonica Cinese, l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchextra Romana, l’Orchestra Sinfonica di Antalya, l’Orchestra “La Verdi” di Milano, Nuova Orchestra da camera “F. Busoni” ed altre ancora.
Il compositore tedesco Roman Leistner-Mayer ha dedicato il suo concerto per pianoforte a Pavel Kaspar, il cui debutto è avvenuto nel 2001 e registrato dalla Bayerischer Rundfunk.
Ha eseguito in prima assoluta il quintetto per pianoforte del compositore Ceco Otomar Kvech con il Quartetto Prazak al Rudolfinum di Praga.
Pavel Kaspar ha registrato tutte le opere per pianoforte di B. Martinu con la casa discografica svizzera Tudor ottenendo ottime recensioni dalla stampa internazionale ed è considerato ancora oggi uno dei massimi rappresentanti di Martinu.
Nel gennaio 2015, con l’Orchestra La Verdi di Milano, insieme al pianista Roberto Prosseda, Pavel Kaspar ha suonato il concerto di B. Martinu per due pianoforti ed orchestra diretto da P. Inkinen.
Il suo CD da solista con opere per pianoforte di Ludwig van Beethoven e Joseph Haydn è stato pubblicato da Artesmon-Praga.
Pavel Kaspar si dedica intensamente alla musica da camera, esibendosi in progetti con il Quartetto della Filarmonica di Berlino, con il Quartetto Prazak, con i violoncellisti Michal Kanka, Jiri Hanousek e David Geringas. Ha accompagnto grandi cantanti lirici, la soprano Simona Satura-Houda, il tenore Miroslav Dvorsky e il baritono Bryn Terfel.
Da anni lavora con il violinista salisburghese T. A. Irnberger incidendo svariati album per la casa discografica viennese Gramola.
Nel 2020, Kaspar, Irnberger e Geringas hanno inciso sempre con la Gramola un album completo per Trio con tutte le opere di B. Smetana, A. Dvorak e J. Suk.
A febbraio 2021, è uscito il CD di Igor Stravinsky e nel 2022 Salon de Budapest, pubblicato da Gramola.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK