Beethoven compie 250 anni: festeggialo alla GOG!

Ning Feng

Ning Feng

Ning Feng è un artista ormai apprezzato in tutto il mondo. La critica musicale ne sottolinea il grande lirismo espressivo, l'innata musicalità e il fascino del suo virtuosismo, in grado di produrre una amplissima gamma di colori.
I più recenti successi hanno segnato il suo ritorno con la Budapest Festival Orchestra e Iván Fischer, una tournée in Cina con L’arbre des songes di Dutilleux e un tour con la Hong Kong Philarmonic Orchestra e van Zweden a Singapore, Seul, Osaka, Sydney e Melbourne, cui è seguita una acclamata serie di concerti in Europa nel 2015 e il debutto con la Los Angeles Philarmonic, la Frankfurt Radio Symphony e la Royal Philarmonic Orchestra.
Nella musica da camera e nei recital, Ning Feng si avvale regolarmente della collaborazione del pianista Igor Levit, assieme ospiti dei maggiori festival in Germania: Kissinger Sommer, Heidelberg, Moritzburg, Mecklenburg – Vorpommern, Schubertiade e La Jolla Music Society ( California).
Gli appuntamenti artistici di maggior rilievo della stagione 2018/19 vedranno l’interprete impegnato nei debutti con la BBC Philarmonic Orchestra e Simone Young, un tour in Brasile con l’Orchestra di San Paolo e Marin Alsop, concerti con l’orchestra polacca di Wroclav e Giancarlo Guerrero, l’orchestra Hallé, la Bournemouth Symphony e la Konzerthaus di Berlino.
Si esibirà inoltre in Australia con la direttrice Karina Canellakis. Nell’ambito cameristico, l’interprete debutterà al Concertgebouw con un programma schubertiano assieme al pianista Nicholas Angelich e al violoncellista Edgar Moreau. Ritornerà nel 2019 al Festival Mecklenburg – Vorpommen con il violoncellista Daniel Müller- Schott.
Ning Feng incide per l’olandese Channel Classics, che ha pubblicato recentemente il ciclo delle Sonate e Partite di Bach per violino solo per le quali il Gramophone ha usato espressioni di grande apprezzamento. Nell’autunno 2018 è prevista l’incisione dei conceri di Elgar e Finzi con la Royal Liverpool Orchestra e il direttore Miguel Prieto.
La sua discografia annovera altresì le incisioni del concerto di Tchaikovsky, opere di Sarasate, Lalo, Ravel e Bizet.
Nato a Chengdu (Cina), Ning Feng ha studiato al Conservatorio di Sichuan, alla Hanns Eisler School of Music di Berlino con Antje Weithaas e alla Royal Academy of Music di Londra con Hu Kun, primo studente nella storia dell’Accademia ad ottenere le più alte valutazioni.
Molti sono i riconoscimenti conseguiti nei Concorsi internazionali: ad Hannover, al Queen Elizabeth, allo Yehudi Menuhin, il primo premio nel 2005 al Concorso internazionale "Michael Hill" in Nuova Zelanda e nel 2006 al "Paganini" di Genova.
Ning Feng suona un violino Stradivari del 1721, conosciuto come "MacMillian".

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK