Concerti sospesi dal 26 ottobre al 3 dicembre come da ultimo DPCM

Michail Lifits

Michail Lifits

Recensito dal Frankfurter Allgemeine Zeitung con toni entusiastici per “la magnifica propensione ai
colori”, il pianista Michail Lifits ha rapidamente catturato l’attenzione internazionale.
La sua musicalità avvolgente e “la maturità del suono, che appare piena di saggezza” (Süddeutsche
Zeitung) sono state accolte calorosamente dal pubblico e dalla critica di tutto il mondo.
I principali impegni delle scorse stagioni hanno incluso concerti con la Munich Chamber Orchestra e
con la Munich Symphony Orchestra, i debutti con la NDR Radiophilharmonie Hannover, con l’Orchestra di Valencia e l’Orchestra dell’Arena di Verona con Jean-Luc Tingaud.
Dopo la vittoria della 57° edizione del Concorso Busoni nel 2009 Michail Lifits ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri internazionali: Carnegie Hall e Lincoln Centre a New York, Philharmonie a Berlino, Herkulessaal e Philharmonie a Monaco, Laeiszhalle ad Amburgo, Sala Verdi a Milano, Tonhalle a Zurigo, Concertgebouw ad Amsterdam e Palais des Beaux-Arts a Bruxelles.
Come solista ha suonato con grandi orchestre, quali Deutsche Symphonie-Orchester Berlin (DSO), Hague Philharmonic, Munich Symphony Orchestra e Munich Chamber Orchestra, Heidelberg Philharmonic Orchestra, Orchestra Haydn di Bolzano, Orchestra del Teatro Verdi di Trieste e I Solisti di Mosca.
Tra le partecipazioni più importanti figurano quelle al Festival di Verbier, al Rheingau Musikfestival, al Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, al Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, al Festival d’Auvers-sur-Oise, al Ruhr Piano Festival, al Bergen International Festival, al Menuhin Festival Gstaad e ai BBC Proms.
Dal 2011 Michail Lifits è artista esclusivo Decca Classics. Nel 2012 il suo album di debutto, con musiche di W. A. Mozart, ha ricevuto ottime recensioni da una critica entusiasta e unanime ed è stato nominato CD del mese da molte testate giornalistiche e radiofoniche.
Ha poi pubblicato un disco con due Sonate di Schubert (inizio del progetto di registrazione dell’integrale) e nel marzo 2017 è uscito il disco con i 24 Preludi e il Quintetto per pianoforte di Shostakovich.
Nato a Tashkent (Uzbekistan) e trasferitosi in Germania all’età di 16 anni, Lifits vive da allora ad Hannover, città con cui sente una profonda consonanza artistica e culturale. Ha studiato alla Hochschule für Musik und Theater con Karl-Heinz Kämmerling e Bernd Goetzke, proseguendo gli studi all’Accademia Internazionale di Imola con Boris Petrushansky che ha rivestito un ruolo importante nella sua crescita artistica.
Michail Lifits è artista Steinway dal 2014.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK