SOSPENSIONE attività fino al 13 aprile su disposizione del DPCM del 1° aprile 2020

Amsterdam Baroque Orchestra, Ton Koopman

Amsterdam Baroque Orchestra, Ton Koopman

Ton Koopman ha fondato l'Amsterdam Baroque Orchestra nel 1979. Il gruppo è formato da musicisti internazionali specializzati nell’ambito della musica barocca, che si ritrovano insieme varie volte all'anno per dar vita a nuovi progetti artistici.
Per i musicisti ogni concerto è una grande esperienza e l'energia, unita all'entusiasmo di Koopman, è sicura garanzia della migliore qualità.
L’Amsterdam Baroque Choir è stato fondato nel 1992 e ha debuttato al Festival di Musica Antica di Utrecht con l'esecuzione in prima mondiale del Requiem a 15 voci"e dei Vespri a 32 voci di Biber. La successiva incisione di queste opere è stata premiata con il "Cannes Classical Award" per la migliore interpretazione di musica corale del XVII - XVIII secolo.
Per la rara combinazione di chiarezza e flessibilità l’Amsterdam Baroque Choir è considerato uno dei migliori cori dei nostri giorni.
Nel 1994 Ton Koopman e la Amsterdam Baroque Orchestra & Choir hanno intrapreso uno dei più ambiziosi progetti discografici delle ultime decadi: l'esecuzione e la registrazione integrale delle Cantate sacre e profane di Bach. Per questo straordinario progetto Koopman e l'Amsterdam Baroque Orchestra & Choir hanno ricevuto il "Deutsche Schallplattenpreis Echo Klassik".
Nel 2014 l'Amsterdam Baroque Orchestra & Choir ha portato a termine un altro grande progetto: l'esecuzione e la registrazione dell'opera di Dieterich Buxtehude, autore di grande ispirazione del giovane Bach. L'ultimo volume è stato pubblicato nel 2014.

Nato a Zwolle in Olanda, Ton Koopman ha avuto un'educazione classica e ha studiato organo, clavicembalo e musicologia ad Amsterdam, ricevendo il "Prix d’Excellence" sia per l'organo che per il clavicembalo.
Attratto dagli strumenti antichi e dalla prassi filologica, ha da subito concentrato i suoi studi sulla musica barocca, con particolare attenzione a J. S. Bach, ed è presto diventato una figura di riferimento nel movimento dell'interpretazione antica.
Si è esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più prestigiosi festival, avendo l'opportunità di suonare sui più raffinati e preziosi strumenti antichi esistenti in Europa.
All’età di 25 anni ha creato la sua prima orchestra barocca.
Nel 1979 ha fondato l'Amsterdam Baroque Orchestra, a cui ha fatto seguito l’Amsterdam Baroque Choir nel 1992.
Ton Koopman svolge un’intensa attività come direttore ospite e ha lavorato con le principali orchestre del mondo tra le quali spiccano Filarmonica di Berlino, New York Philharmonic, Munich Philharmonic, Boston Symphony, Chicago Symphony, Royal Concertgebouw di Amsterdam, Orchester des Bayerischen Rundfunks, Tonhalle Orchester di Zurigo, Wiener Symphoniker, Orchestre Philharmonique de Radio France, DSO Berlin, San Francisco Symphony e Cleveland Orchestra.
L'ampia attività come solista e direttore è testimoniata dall'impressionante numero di dischi per varie case discografiche tra cui Erato, Teldec, Sony, Philips e Deutsche Grammophon. Nel 2003 ha creato la sua propria etichetta "Antoine Marchand", distribuita da Challenge Records.
Ton Koopman ha pubblicato molti saggi e testi critici e per anni ha lavorato all’edizione completa dei concerti per organo di Händel per Breitkopf & Härtel. Recentemente ha curato nuove edizioni del Messiah di Händel e de Il Giudizio Universale di Buxtehude per Carus Verlag.
È Professore all'Università di Leiden e Membro Onorario della Royal Academy of Music di Londra oltre che direttore artistico del Festival "Itinéraire Baroque".

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK