Quest'anno puoi donare il 5 e il 2 per mille alla GOG: scopri come
Liguria delle Arti

Liguria delle Arti: Claudio Merlo

Dal 18 luglio al 18 luglio 2020 Santuario N. S. delle Grazie

Liguria delle Arti
Lo spettacolo della bellezza

Sabato 18 luglio
ore 19,00 e ore 21,00
Ingresso libero

Sono in programma due repliche dello stesso evento la prima alle ore 19.00 e la seconda alle ore 21.00.
Si consiglia la prenotazione ai numeri 0183.701556 - 0183.701555 (Comune di Imperia) nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00, il lunedì e il giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00.

Imperia, Santuario di Nostra Signora delle Grazie in Montegrazie
Via al Santuario 1, frazione Montegrazie, Imperia

PROGRAMMA

  • Beatrice Astrua, storica dell’arte
    racconta gli affreschi di Pietro Guido da Ranzo, fratelli Biazaci da Busca e Gabriele della Cella
  • Pino Petruzzelli legge Francesco Biamonti, Giuseppe Conte, Edmondo De Amicis, Camillo Sbarbaro
  • Claudio Merlo, violoncello
    esegue Johann Sebastian Bach e Jean Sibelius
Terminato

Liguria delle Arti - Lo Spettacolo della Bellezza è un viaggio alla scoperta della nostra regione attraverso dipinti, sculture, poesie e musiche.
Un affascinante circuito che collega le arti agli splendidi borghi di Liguria tra ulivi, mare, viti e muretti a secco.
Ideata da Pino PetruzzelliLiguria delle Arti propone undici appuntamenti dal 18 luglio al 12 settembre alla ricerca dello Spettacolo della bellezza: letteratura e musica per scoprire i capolavori del territorio, il carattere della Liguria nell’arte che ha saputo ispirare lungo i secoli. 
Liguria delle Arti 2020 è organizzata da Teatro Ipotesi, in collaborazione con Regione Liguria, Fondazione Teatro Carlo Felice, Giovine Orchestra Genovese, Conservatorio Niccolò Paganini, Polo Museale della Liguria e con il sostegno di Coop Liguria.
Una rete fitta di relazioni istituzionali che dà origine a un vero e proprio percorso lungo la Liguria, composto da undici prime rappresentazioni durante le quali un luogo sempre diverso svela al pubblico un capolavoro d’arte, accompagnato dall’introduzione di uno storico dell’arte, dalle parole scelte da Pino Petruzzelli nella grande letteratura e dalla musica eseguita dal vivo.

La Giovine Orchestra Genovese partecipa anche nel 2020 con viva gioia al bellissimo progetto
Liguria delle Arti ideato da Pino Petruzzelli. La connessione tra musica, letteratura e architettura trova attraverso la corrispondente intesa tra esecuzione musicale e recitazione teatrale una ideale diffusione di emozioni che solo nell’Arte possono esprimersi. Gli strumenti scelti, flauto, viola, violoncello e organo sono in grado di offrire una rara e luminosa proposta sonora, identificabile e riconoscibile attraverso l’altrettanto significativa interpretazione vocale del testo letterario. Il tutto impreziosito dall’ambiente architettonico in cui l’incontro artistico si realizza.

Nato a Tortona nel 1968, Claudio Merlo ha studiato violoncello sotto la guida del maestro Marco Perini, diplomandosi nel 1988 con il massimo dei voti e la lode. Successivamente ha frequentato i corsi di perfezionamento presso la Fondazione "W. Stauffer" di Cremona tenuti dal maestro Rocco Filippini.
Ha al suo attivo numerose partecipazioni ad importanti rassegne musicali sia come solista sia come componente di varie formazioni cameristiche, effettuando tournée in Italia e all’estero. In particolare, in formazione di duo con pianoforte, ha avuto la possibilità di esibirsi presso alcune delle più importanti associazioni concertistiche italiane, effettuando inoltre nel 1989 un’importante tournée in Cecoslovacchia ottenendo lusinghieri successi di pubblico e di critica.
Come violoncellista del quartetto Aries ha tenuto diversi concerti in Italia e all’estero (Spagna, Francia ), culminati con il recital presso l’Auditorium Nazionale di Madrid nella Stagione cameristica principale.
Di particolare interesse è l’attività svolta con il Trio di Alessandria, invitato nell’aprile 2003 dall’Università della Georgia per una serie di concerti e stages tra i quali spicca l’esecuzione del triplo concerto di Alfredo Casella presso la Hodgson Hall accompagnato dall’orchestra dell’Università stessa.
Svolge inoltre un’intensa attività orchestrale, a volte anche come solista, ed è in particolare Primo violoncello dell’Orchestra Sinfonica di Savona e di altri importanti compagini con le quali spesso collabora.
Ha collaborato assiduamente con l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna "A. Toscanini" dove è risultato anche vincitore di concorso.
È titolare di cattedra di violoncello presso il Conservatorio "A. Vivaldi" di Alessandria,essendo stato uno dei vincitori dell’ultimo concorso nazionale ad esami e titoli.
Suona un violoncello "Gaetano Gadda" del 1954.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK