Notturni en plein air a Palazzo Ducale: prenota qui il tuo posto
I Notturni en plein air a Palazzo Ducale

Duo pianistico Paola Biondi

Debora Brunialti

Dal 15 agosto al 15 agosto 2020 Palazzo Ducale

INTERPRETI

  • Duo pianistico Paola Biondi - Debora Brunialti pianoforte a quattro mani

PROGRAMMA

  • Francis Poulenc
    Sonata
  • Claude Debussy
    Petite Suite
  • Sergej Rachmaninov
    Six Morceaux op 11

Scegli l'orario e prenota il tuo posto su Eventbrite

I Notturni en plein air quest’anno si svolgono seguendo i protocolli di sicurezza anti Covid-19. Per assistere ad essi è pertanto necessario effettuare una prenotazione su Eventbrite.
I concerti sono come sempre gratuiti e quest'anno, per favorire la fruizione del concerto al maggior numero di spettatori possibile e grazie alla disponibilità degli artisti, con doppia replica: alle ore 20.30 e alle 22.15. Per ognuna di esse l'ingresso è limitato e regolamentato esclusivamente dalla prenotazione online.
Fra un concerto e l'altro sarà sanificata l'intera area.
Ricordiamo inoltre al pubblico che per accedere al Cortile Maggiore è obbligatorio indossare una mascherina di protezione.

La GOG avvisa, inoltre - data la possibilità di cancellazioni delle prenotazioni online, dell'eventuale disponibilità di posti a sedere. Consigliamo, quindi, a coloro che non sono riusciti a prenotare gli spettacoli di contattare telefonicamente o via mail gli uffici GOG (010 8698216, info@gog.it) qualche ora prima dei concerti per domandare la possibilità di accedere a una delle repliche previste per ogni serata.

La sesta edizione de I Notturni en plein air avviene in un momento particolare e coincide con l’anno nel quale il mondo ricorda i duecentocinquant’anni della nascita di un grandissimo uomo, Ludwig van Beethoven.
Durante la serie dei concerti ascolteremo alcune pagine di composizioni di Beethoven che trovano nella sonorità del pianoforte un ideale contatto con l’emozione della notte, delle tensioni e dei riflessi luminosi ad essa ispirati.
Non possiamo dimenticare l’origine irlandese di queste composizioni create da John Field all’inizio dell’ottocento, derivate dal bel canto e dalla vocalità operistica, o gli straordinari Notturni di Chopin che hanno conferito al pianoforte un ruolo espressivo e drammatico davvero eterno.
I programmi di questo ciclo propongono straordinarie composizioni strutturate sia formalmente che emozionalmente secondo percorsi diversi da quelli tradizionali del Notturni, ma ricche di bellezza e qualità virtuosistica di netto profilo pianistico.

Conosciute in tutto il mondo per il loro potere comunicativo, Paola Biondi e Debora Brunialti superano barriere di tempo e luogo con le loro performances sempre innovative e dinamiche.
Nel loro percorso artistico è sempre stata presente una profonda attenzione ai progetti di carattere umanitario, per questo si impegnano a diffondere l’immenso beneficio della musica in ogni luogo.
Fin da piccole si dedicano al duo pianistico, studiano al Conservatorio "N. Paganini" di  Genova con Lidia Arcuri e Massimiliano Damerini, successivamente si perfezionano con Alfons Kontarsky al Mozarteum di Salisburgo, Katia Labèque all’Accademia Musicale di Siena, con Dario De Rosa e Maureen Jones alla Scuola di Musica di Fiesole.
Paola Biondi e Debora Brunialti suonano in tutto il mondo, ospiti dei più rinomati teatri e Internazionali. Approfondiscono e sviluppano con incessante curiosità il repertorio per duo pianistico, collaborano con diversi compositori contemporanei divenendo destinatarie delle loro opere, tra questi Francesco Antonioni, Aurelio Canonici, Azio Corghi, Michele Dall’Ongaro, Hugues Dufourt, Marcello Filotei, Carla Magnan, Carla Rebora, Giovanni Sollima. Hugues Dufourt compone per loro ”Soleil De Proie”, eseguito in prima assoluta alla Palazzina Liberty a Milano, Azio Corghi “It’s Bis”, eseguito in diretta Euroradio dalla Cappella Paolina di Roma per i concerti del Quirinale.
Paola Biondi e Debora Brunialti amano interagire con teatro, danza, poesia. Con Sergio Bini (regista, attore) in arte Bustric nascono ”Le petite Train De Plaisir”, “Nuvolo e Musica”, “Varietè degli animali”, “Il Magico Piccolo Principe”, “Pinocchio”; con Guido Barbieri (voce recitante) “Un Nouveau Petit Train de Plaisir”; con il Balletto Teatro di Torino e la coreografia di Yin Yue “Jatekòk”.
In ambito jazzistico sono interpreti di Stefano Bollani, Uri Caine; dall’incontro con Giorgio Gaslini nasce “Peintres Au Caffè Sonant” eseguito alla Casa del Jazz a Roma e allo spazio Thetis per la Biennale d’Arte a Venezia all’interno della mostra dedicata a Joseph Beuys.
Hanno collaborato con l’ensemble di percussioni Naqqara, con Maurizio Ben Omar e con il Mascoulisse Quartet.
Hanno inciso per la Dynamic composizioni del  ventesimo secolo ottenendo riconoscimenti presso le più prestigiose riviste musicali (Diapason, Le Monde De La Musique), per Amadeus hanno registrato il concerto per due pianoforti ed orchestra di Francis Poulenc con la direzione di Tito Ceccherini dell’Orchestra della Radio Svizzera Italiana. 

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK