Le Sinfonie trascritte di Beethoven a Palazzo Ducale: scopri il programma completo
Concerti di Primavera

Diego Pagliughi, Gabriele Paiato

28 maggio 2020 ore 16:30 Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

INTERPRETI

  • Diego Pagliughi violino
  • Gabriele Paiato pianoforte

PROGRAMMA

  • Ludwig van Beethoven
    Sonata in la maggiore n. 9 "A Kreutzer" op. 47
  • Johannes Brahms
    Sonata in la maggiore n. 2 op. 100

Nato a Genova nel 1998, Diego Pagliughi inizia lo studio del violino all'età di 6 anni. Nel settembre 2009 viene ammesso al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova e si diploma nel giugno 2017 con il massimo dei voti.
Il Conservatorio lo ha chiamato più volte a rappresentarlo: ha suonato infatti per emittenti televisive quali Telenord e Rai 3.
Nel dicembre 2016, sempre per il Conservatorio, si è esibito nella manifestazione “Tre virtuosi a Genova: Liszt, Paganini e Sivori” in occasione del bicentenario della nascita di Camillo Sivori, con un repertorio interamente dedicato al virtuoso genovese. Oltre al repertorio solistico i suoi studi lo hanno portato a maturare esperienza nella musica da camera.
In formazione di quartetto d'archi ha avuto occasione di suonare a Palazzo Tursi, nella Cappella dell'Ospedale Galliera, a Villa Duchessa di Galliera e nell'Auditorium di Palazzo Rosso.
Dal 2015 collabora stabilmente nella formazione di trio con pianoforte Trio Ponassi, con il quale ha tenuto un concerto a Palazzo N. Lomellino e con il quale si é aggiudicato il Secondo Premio al Concorso Musicale internazionale Città di Alessandria.
È docente di violino presso l'Accademia Musicale di Arenzano.

Diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti nel settembre 2016 e attualmente iscritto al Conservatorio Niccolò Paganini, Gabriele Paiato si fa notare come solista in occasione del Concerto per due pianoforti ed orchestra K365 di Mozart, calcando, tra gli altri, anche il prestigioso palco del Teatro Carlo Felice.
Durante l’anno successivo al diploma, si dedica all’ampliamento delle sue conoscenze relative agli strumenti antichi (quali il clavicordo, il clavicembalo ed il fortepiano) e al repertorio per pianoforte a quattro mani e a due pianoforti, superando i relativi corsi con il massimo dei voti.
L’attività concertistica lo vede impegnato in varie formazioni cameristiche e come pianista accompagnatore presso il Conservatorio e, nell’ aprile 2017, esegue musiche di Gabriel Fauré davanti al Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, in visita a Genova.
Partecipa, nell’ottobre 2017, al prestigioso Premio Venezia, presso il Teatro La Fenice di Venezia, concorso nazionale riservato ai migliori diplomati d’Italia del precedente anno accademico.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK