Le Sinfonie trascritte di Beethoven a Palazzo Ducale: scopri il programma completo
Concerti di Primavera

Elena Aiello, Dario Bonuccelli

21 maggio 2020 ore 16:30 Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

INTERPRETI

  • Elena Aiello violino
  • Dario Bonuccelli pianoforte

PROGRAMMA

  • Franz Schubert
    Sonatina in La minore D 385
    Sonatina in Sol minore D 408
    Sonata in La maggiore D 574

Nata a Genova nel 1984, Elena Aiello si è diplomata in violino con il massimo dei voti ed in pianoforte presso il Conservatorio "Niccolò Paganini" di Genova
Ha conseguito la laurea di perfezionamento presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, sotto la guida del violinista russo Valery Gradow, allievo di Leonid Kogan e già insegnante di Frank Peter Zimmermann.
Vincitrice di numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali (primo premio "Città di Grosseto" 1999, primo premio assoluto "Johannes Brahms" 2000, primo premio "Città di Massa" 2004, vincitore assoluto del Premio "Piero Bormioli" al Concorso “G. De Vincenzi”, primo premio "Carlo Mosso" 2008, primo premio "A.Gi.Mus" 2009), Elena Aiello si esibisce regolarmente come solista con l’orchestra, come spalla ed in varie formazioni da camera. 
È docente di violino presso l'Accademia Musicale Edward Neill di Genova.
Elena Aiello collabora abitualmente con importanti Orchestre tra le quali l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, I Virtuosi della Scala, I Cameristi della Scala, l'Orchestra Filarmonica della Scala e l'Orchestra del Teatro Alla Scala di Milano.

Dario Bonuccelli si diploma in pianoforte nel 2004, presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova. Si perfeziona con Franco Scala, Andrea Lucchesini e Pietro De Maria (Accademia di musica di Pinerolo e Scuola di musica di Fiesole) e nel 2011 si laurea al biennio specialistico ad indirizzo concertistico al Conservatorio Paganini con Marco Vincenzi con la votazione di 110, lode e menzione speciale.
È diplomato anche in composizione e molti suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico.
Presente in moltissimi concorsi nazionali ed internazionali, Dario Bonuccelli raccoglie quarantadue primi premi, di cui venticinque assoluti, numerose borse di studio e riconoscimenti speciali.
Ha tenuto centinaia di concerti, come solista, solista con orchestra e in varie formazioni da camera, in 14 Paesi europei e Giappone, suonando in sale prestigiose.
Il suo repertorio spazia dal Barocco al Contemporaneo, con particolare attenzione al periodo del primo Romanticismo.
Nel 2016, in occasione di due importanti anniversari (150° della nascita di Erik Satie e 100° della nascita del Dadaismo), Dario Bonuccelli ha portato in giro per l’Europa il famoso brano Vexations di Satie, presso il Cabaret Voltaire, vera e propria culla del movimento Dada; in forma di over night concert (12 ore consecutive) è stata poi ripetuta in giugno a Stoccolma (per il Festival O/Modernt) e a Genova in occasione della Festa della Musica.
Oltre che come solista, è molto attivo anche in ambito cameristico, in formazioni dal duo al quintetto, suonando con musicisti di fama internazionale.
Grazie alla sua preparazione musicale, alla sua duttilità, alla sua conoscenza dei repertori e ad una straordinaria lettura “a prima vista” Dario Bonuccelli è spesso invitato come collaboratore pianistico a festival, rassegne, masterclass e concorsi (tra questi, il Premio Internazionale Paganini di Genova).
Insegna pianoforte principale al Conservatorio di Alessandria.
Dario Bonuccelli, contemporaneamente agli studi musicali, ha seguito il corso di Laurea in Lettere Moderne presso l’Università di Genova, laureandosi nel 2007 con 110 e lode, con una tesi sui Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé di Ravel. Nel 2010 ha conseguito anche la laurea specialistica, con 110 e lode, con la tesi Favole musicali: La Fontaine e la Mélodie Française .

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK