SOSPENSIONE attività fino al 13 aprile su disposizione del DPCM del 1° aprile 2020

Alexander Sladkovsky

Alexander Sladkovsky

Alexander Sladkovsky, Artista del Popolo della Federazione Russa, si è laureato presso i Conservatori di Mosca e San Pietroburgo.
Ha vinto la 3° International Prokofiev Competition.
Nel 2001 ha diretto un concerto al Teatro dell’Ermitage in occasione della visita della Regina Beatrice dei Paesi Bassi.
È stato assistente di Mariss Jansons e Mstislav Rostropovič e, dal 2006 al 2010, ha condotto la New Russia State Symphony Orchestra sotto la direzione di Yuri Bashmet.
Dal 2010 Alexander Sladkovsky è Direttore Artistico e Direttore Principale della Tatarstan National Symphony Orchestra della città di Kazan (presso la regione del Tatarstan, in Russia) la quale, grazie al suo intervento, si è affermata come una delle più significative orchestre della nazione. Lavorando da oltre nove anni con la Tatarstan National Symphony Orchestra, Sladkovsky ha notevolmente incrementato lo status dell’ensemble nella vita musicale della Repubblica del Tatarstan e dell’intera Russia: il direttore ha, infatto, incrementato le sue potenzialità creative, applicandovi concretamente i più recenti format professionali e lavorativi di respiro internazionale.
La Tatarstan National Symphony Orchestra, diretta da Alexander Sladkovsky, è la prima orchestra regionale russa i cui concerti sono registrati dalle emittenti Medici.tv e Mezzo.
Nel 2016, per la prima volta nella sua storia, si è esibita - in occasione di un tour europeo, alla Brucknerhaus di Linz e nella Goldener Saal del Musikverein di Vienna. Nel dicembre 2018 ha effettuato la sua prima tournée in Cina e nel si è esibita al festival La folle Journée in Francia (2019) e Giappone (2014). Una delle date del festival, tenutosi a Nantes nel 2019, è stata registrata e trasmessa da ARTE.
Le orchestre dirette da Alexander Sladkovsky hanno partecipato a numerosi e importanti festival ed eventi musicali internazionali: Musical Olympus, Musical spring, Yuri Temirkanov Arts Square festival, Wild Cherry Forest, All-Russian Irina Bogacheva opera singers competition, Rodion Shchedrin. A Self-Portrait festival (tenutosi nel 2002, per il 70° anniversario del compositore), Young Euro Classic festival (Berlino), XII e XIII Easter festival, Crescendo festival, Schleswig-Holstein Musik festival, Kunstfest-Weimar, Budapest Spring festival 2006, V Festival of the World's Symphony Orchestras, XI Woerthersee Classics Festival (Klagenfurt, Austria), Hibla Gerzmava Invites… festival, Opera Apriori International Festival of Vocal Music, Russian Day in the World (Victoria Hall, Ginevra), International Tchaikovsky Arts Festival a Klin, International Festival of Piano Music La Roque d'Anteron (Francia), La folle journée in Giappone e Francia e molti altri.
Alexander Sladkovsky ha collaborato con artisti di livello internazionale come Denis Matsuev, Yuri Bashmet, Mikhail Pletnev, Krzysztof Penderecki, Rudolf Buchbinder, Boris Berezovsky, Barry Douglas, Yukio Yokoyama, Nikolaj Lugansky, Alexander Toradze, Ekaterina Mechetina, Ksenia Bashmet, Viktor Tretiakov, Renaud Capuçon, Gidon Kremer, Vadim Repin, Vadim Gluzman, Nikolaj Znaider, Leonidas Kavakos, Julian Rachlin, Pinchas Zukerman, Sergej Krylov, Alëna Baeva, Dmitrij Sitkovetsky, David Geringas, Alexander Knyazev, Mario Brunello, Alexander Rudin, Montserrat Caballé, Irina Bogacheva, Ol'ga Borodina, Hibla Gerzmava, Simone Kermes, Albina Shagimuratova, Aida Garifullina, Dinara Alieva, Sumi Jo, Roberto Alagna, Placido Domingo, Dmitrij Hvorostovsky, Ildar Abdrazakov, Luca Debargu e molti altri.
Nel 2013 Alexander Sladkovsky è stato invitato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per l’esecuzione di opere di Rachmaninov in occasione della celebrazione dell’anniversario del compositore. Nella medesima stagione è stato nuovamente chiamato a dirigere vari concerti dedicati a Čajkovskij. Precedenti collaborazioni lo hanno visto impegnato con realtà quali: Bolshoi Theatre, State Academic Symphony Orchestra of Russia Evgeny Svetlanov, Russian National Orchestra, Filarmonica di San Pietroburgo, Tchaikovsky Symphony Orchestra, National Philharmonic of Russia, Orchestra Sinfonica Siciliana, Dresden Philharmonic Orchestra, Niedersächsisches Staatsorchester Hannover, Orchestra of Theatro Municipal De São Paulo, Orchestre delle Filarmoniche di Mosca, Novosibirsk e Belgrado, Sinfonia Varsovia, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo, Concerto Budapest Orchestra and Hungarian National Philharmonic Orchestra, Tokyo Philharmonic Orchestra e Russo-German Music Academy Orchestra.
Nell’aprile 2014 la Tatarstan National Symphony Orchestra e Alexander Sladkvosky si sono esibiti presso la sede UNESCO di Parigi in occasione della cerimonia di assegnazione a Denis Matsuev del titolo di “Ambassador of Good Will”.
Nella stagione 2014/2015 hanno proposto al Teatro Bol'šoj di Mosca un concerto dedicato al 10° anniversario del Crescendo festival e nel contesto della sua prima residenza al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo.
Alexander Sladkovsky è fondatore e Direttore Artistico di festival quali Rakhlin Seasons, Miras, White Lilac, Kazan Autumn, Concordia, Denis Matsuev Meets Friends e Creative Discovery.
Nel 2012 Sony Music e RCA Red Seal hanno pubblicato un triplo album chiamato “Anthology of music by composers of Tatarstan” e il disco “Enlightenment”. Nel 2016, su etichetta discografica Melodiya, sono stati realizzati vari progetti musicali internazionali: la registrazione delle tre Sinfonie di Mahler (Prima, Quinta e Nona Sinfonia) e tutte le Sinfonie e i Concerti di Šostakovič.
Nella stagione 2018/19 la Tatarstan National Symphony Orchestra, sotto la direzione di Alexander Sladkovsky, è diventata la prima orchestra regionale russa in residenza alla Filarmonica di Mosca.
Nel giugno 2015 Alexander Sladkovsky è stato premiato con la medaglia commemorativa “Nikolai Rimsky-Korsakov” e nell’ottobre dello stesso anno è stato insignito dell'Ordine dell'Amicizia "Duslyk" dal Presidente della Repubblica del Tatarstan Rustam Minnikhanov.
Nel 2016 è stato premiato come “Direttore dell’Anno” dalla rivista The Musical Review e come “Person of the Year in Culture” dal magazine Delovoi kvartal e dal giornale web Business Online.
Nel 2019 Alexander Sladkovsky è stato insegnito del "Sergei Rachmaninov International Award", all'interno della nomination "Special Project in the Name of Sergei Rachmaninov" per la sua particolare dedizione nei confronti del compositore russo e per l'organizzazione del Sergei Rachmaninov International Festival "White Lilac" a Kazan.
Nell'ottobre dello stesso anno, su invito del regista Dmitry Bertman, Alexander Sladkovsky ha partecipato alla produzione de "La Traviata" di Giuseppe Verdi alla Helikon-Opera di Mosca come direttore musicale e direttore d'orchestra.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK