Storia

La Giovine Orchestra Genovese è nata come orchestra giovanile nel 1912 e ha proseguito la sua attività, salvo i due forzati intervalli dei conflitti mondiali, dedicandosi parallelamente all'organizzazione di concerti di musica da camera. Col passare degli anni l'attività organizzativa ha preso il sopravvento fino diventare caratteristica dell'Associazione, il cui scopo viene definito nell'Articolo 2 dello Statuto del 1922: "promuovere e favorire ogni altra manifestazione atta a diffondere la cultura musicale".

Arturo Toscanini fotografato da Giacomo Costa in occasione del concerto a Villa Wagner nel 1938 (©archivio Eugenio Costa)

Nel 1921 Arturo Toscanini assunse la presidenza onoraria e dalla ripresa dell'attività nel 1945, con un concerto di Arturo Benedetti Michelangeli, la GOG ha realizzato quasi 2.000 concerti, spaziando dalla musica da camera tradizionale al folk, al jazz, e in generale ai più importanti fenomeni musicali che, se classici forse non si possono definire, certamente sono dei classici del loro genere: da Ravi Shankar a Bruce Springsteen.

Hanno suonato per la GOG i grandi interpreti della scena internazionale: Benedetti Michelangeli, Cortot, Lipatti, Gieseking, Backhaus, Milstein, Kempff, Arrau, Ashkenazy, Oistrack, Pollini, Zimerman, Lupu, Vengerov, Ughi e tanti altri. Sempre seguita da un folto pubblico di appassionati, la GOG ha ogni anno un importante numero di abbonati, quest'anno oltre 900, ed ha mantenuto nelle ultime stagioni una media di 50.000 presenze annue.

Affianca tradizionalmente alla attività istituzionale una serie di iniziative parallele concordate con il mondo della scuola, del teatro di prosa e della danza. Negli ultimi anni possiamo ricordare le collaborazioni con altre istituzioni culturali: il Comune di Genova, la Provincia di Genova, e la Regione Liguria per le quali sono state realizzati Paganiniana, Concerti-Ritratto, Musicanovecento, Voci e Strumenti (concerti estivi in Provincia), Il Cannone di Paganini (concerti a Palazzo Tursi in occasione delle celebrazioni colombiane), Concerti di Musica Sacra nelle Chiese, Progetto Ungheria (in occasione del centenario della nascita di Bartok), Strumenti nel Centro Antico (alla Palazzina di S. Lorenzo e nel Chiostro della Facoltà di Architettura) e Rassegna di Teatro Musicale per Bambini e due concorsi per Giovani Compositori e Giovani Gruppi da Camera liguri, oltre a stages e corsi di aggiornamento per insegnanti della Scuola dell'obbligo e secondaria e la realizzazione di un Corso di formazione professionale per giovani musicisti in collaborazione con la CEE.

Per queste attività parallele alla Stagione istituzionale la GOG ha ottenuto nel 1998 il Premio Abbiati della Critica musicale, il più prestigioso riconoscimento in Italia per le attività musicali.

Dall'ottobre del 1991 la stagione concertistica della GOG si svolge al Teatro Carlo Felice. La bellezza, la centralità e le caratteristiche acustiche della sala favoriscono sicuramente la qualità ed il successo dei concerti permettendo il gradito ritorno di grandi artisti e la programmazione di importanti manifestazioni.

Claudio Abbado e Orchestra Mozart 8 dicembre 2012 © Patrizia Lanna

Nel 2012 la Gog celebra il centenario della sua fondazione. I “festeggiamenti” coinvolgono ben due stagioni concertistiche, la 2011-2012 e la 2012-2013. Per tale occasione viene preparato e distribuito il volume commemorativo “Gog 100. Un secolo di Giovine Orchestra Genovese”, stampato dalla De Ferrari Editore di Genova, il quale ripercorre la storia del primo secolo dell’ente attraverso documenti, fotografie d’epoca, lettere manoscritte, autografi, atti amministrativi, manifesti e locandine storiche. All'interno, nell’appendice finale, sono inseriti lo Statuto originario, il Regolamento dell’Orchestra e le cariche sociali tratte dalla Relazione Morale del 1913, come pure l’elenco dei presidenti e dei direttori artistici. Il Centenario è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e ha ricevuto i patrocini della Regione Liguria, della Provincia di Genova e del Comune di Genova. Culmine di queste celebrazioni è stato il concerto di sabato 8 dicembre 2012 al Teatro Carlo Felice con Claudio Abbado e l’Orchestra Mozart Bologna.

Oggi la GOG collabora nel suo territorio con tutte le istituzioni politiche (Comune di Genova, Città Metropolitana e Regione Liguria), culturali (Fondazione Teatro Carlo Felice, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Museo di Palazzo Reale, Museo di S. Agostino, Festival della Scienza, Teatro della Tosse, Associazione Amici del Carlo Felice e del Conservatorio N. Paganini, Associazione Teatro Carlo Felice, Casa della Musica , Teatro Sociale di Camogli) e formativo-accademiche (Conservatorio di musica N. Paganini, Casa Paganini Infomus, Università degli Studi di Genova, istituti pubblici e parificati e scuole superiori).

Per meglio rispondere alle proprie finalità educative e sensibile alle sollecitazioni del territorio, la Gog ha iniziato a promuovere accordi a rete con altre Associazioni musicali, con la finalità di inserirsi in un tessuto sociale più allargato e offrire ai giovani concrete occasioni di lavoro. Lo dimostra l’accordo intervenuto con l’Associazione degli Amici del Carlo Felice e del Conservatorio Paganini, con la quale sono stati programmati nel 2016 una serie di concerti nei principali Musei cittadini.

Calendario spettacoli

< Maggio 2017 >
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
9 10 11 12 13 14
16 17 18 19 20 21
23 24 25 26 27 28
30 31